Juve di nuovo in vetta, ancora vincente l’Inter

Il sedicesimo turno di Serie A segna il ritorno in vetta della Juventus, dopo che, nell’anticipo del sabato, battendo il Siena per 2-0 il Milan si era portato avanti. I bianconeri di Antonio Conte battono il Novara per 2-0, dopo una partita, il derby piemontese, sempre condotto a livello di gioco. E anche a livello di risultato, in quanto la Juve, in maglia rosa, si è portata in vantaggio dopo soli quattro minuti, con il gol di Simone Pepe, che di piatto appoggia in rete l’assist proveniente dalla sinistra da un ottimo Paolo De Ceglie.

Il match continua sempre con la Juve arrembante, con Del Piero e Quagliarella, titolari, alla ricerca del primo gol stagionale. Il capitano ci va vicinissimo in almeno un paio di occasioni, con un destro a giro che esce fuori di poco e un pallone recuperato dalla difesa novarese ormai a porta vuota. In tutto ciò arriva, però, il gol di Fabio Quagliarella, che di testa svetta sopra tutti e infila in rete l’assist di Simone Pepe dalla bandierina. Per il numero 18 è il primo gol dopo esattamente un anno, che sa tanto di liberazione.

Alla Juventus prima in classifica risponde l’Inter, che va a vincere per 1-0 sul campo del Cesena, grazie al gol del bomber di giornata Andrea Ranocchia. Con questi tre punti i nerazzurri di Ranieri si portano al quinto posto in classifica superando addirittura, momentaneamente, il Napoli. Pazzini e compagni si stanno riprendendo il loro ruolo in campionato e la sosta natalizia quasi da fastidio all’Inter, che deve interrompere un periodo positivo.

Il Catania si aggiudica il derby siciliano, battendo il Palermo per 2-0 grazie alle reti di Lodi e Maxi Lopez, che trasforma un calcio di rigore; per Mangia si profila un periodo pre-natalizio abbastanza difficile, viste le sempre incredibili decisioni di Zamparini. Chi invece rafforza la sua panchina è Malesani, che con il suo Genoa batte 2-1 il Bologna e conquista tre punti importantissimi.

Incredibile 3-3 tra Parma e Lecce con i giallorossi di Cosmi che, dopo l’iniziale svantaggio siglato da Floccari, si ritrovano a tre minuti dalla fine in vantaggio per 1-3, forti soprattutto di uno straordinario Di Michele, autore di una doppietta, e del gol di Cuadrado. Nel finale Pellè e Galloppa, con i loro primi gol stagionali, regalano un ormai insperato pareggio al Parma, orfano di Giovinco infortunato.

Negli anticipi da ricordare, oltre la vittoria del Milan, anche il 2-0 del Chievo sul Cagliari e il rocambolesco quanto discusso 2-2 tra Fiorentina e Atalanta.

Commenta