Risultati serie A: il Milan espugna Cagliari, pari toscano

Negli anticipi dell’ultima giornata di Serie A, almeno per quanto riguarda il 2011, il Siena e la Fiorentina non si fanno male, fermandosi sullo 0-0, mentre il Milan di Allegri va a vincere per 0-2 sul campo del Cagliari.

Nel pomeriggio dunque il Siena non riesce a battere la Fiorentina nel derby toscano, e le compagni si accontentano di un pareggio a reti inviolate che forse accontenta tutti. Gli uomini di Sannino, che vengono da diverse sconfitte, sono forse i più vogliosi di chiudere in bellezza l’anno, ma uno strepitoso Boruc in diverse occasioni e la traversa colpita da Calaiò fermano i bianconeri. Dalla parte viola, con Gilardino che entra solo nella ripresa e un Cerci prigioniero di un’impressionante involuzione, è il solito Jovetic a dover cantare e portare la croce, cercando di concludere qualche volta in porta, senza tra l’altro togliersi grandi soddisfazioni. Un pari che alla fine lascia soddisfatti tutti, compresa la Fiorentina, anche se l’umore dei tifosi non è proprio quello dei tempi migliori.

Tutt’altra musica in casa Milan: la squadra va a vincere anche a Cagliari e può chiudere l’anno in testa alla classifica, ammesso però che la Juve non batta l’Udinese. I rossoneri passano in vantaggio dopo neanche cinque minuti, con Robinho che mette al centro un pallone e Pisano che, nel disperato tentativo di anticipare Nocerino, lo deposita nella sua porta. Il match continua con un Cagliari ben messo in campo e ordinato, ed un Milan che però, ovviamente, fa la partita. Il raddoppio definitivo arriva solo nella ripresa, quando Ibrahimovic, con la collaborazione di Robinho, segna un gran gol, con cui mette fine alla partita e all’anno solare dei rossoneri.

Il gruppo di Allegri dunque chiude almeno la serata in testa al campionato, in attesa di vedere cosa riuscirà a fare la Juventus sul difficile campo dell’Udinese. Malissimo che vada il Milan finirà il 2011 secondo con soli due punti in meno della Juve, per cui rimarrà comunque un anno spettacolare per i colori rossoneri. Un anno che ha portato il 18° titolo di campione d’Italia e la Supercoppa Italiana vinta ai danni dell’Inter, dato da non sottovalutare.

E l’inizio 2012 promette bene, soprattutto sul mercato, con Galliani che ha ormai bloccato Maxi Lopez e che tenterà fino all’ultimo secondo di portare a Milano, in qualsiasi modo, Carlitos Tevez. Il presidente Berlusconi ha però smorzato gli entusiasmi, ribadendo che l’argentino è troppo costoso al momento per le casse del Milan, ma in alti anni aveva detto lo stesso di altri nomi, poi puntualmente arrivati a Milano. Staremo a vedere, ma certo con un Ibra che segna ogni settimana, spendere tanti soldi per un altro attaccante non è cosi necessario.

Commenta