Serie A: Il Genoa cade, l’Inter ringrazia Nagatomo

L’Inter vince al Marassi 1-0 contro il Genoa di Malesani e scala posizioni in classifica, piazzandosi al sesto posto, a un solo punto dal Napoli. Buon momento per la squadra di Mister Ranieri che sembra essersi messa alle spalle il momento peggiore della stagione. Non si può dire lo stesso della compagine rossoblù. Dopo la netta vittoria di domenica scorsa in casa del Siena, il Genoa frena davanti al proprio pubblico e, in classifica, si vede superare proprio dall’Inter. Match-winner dell’incontro il giapponese Nagatomo.

Primo tempo caratterizzato dal pressing di entrambe le squadre. Le migliori occasioni, però, sono per l’Inter.  La squadra di Malesani, mai pericolosa, si limita a spezzare le trame dei nerazzurri,  che reclamano anche un rigore per un fallo su Milito. Per l’arbitro Banti, però, non ci sono gli estremi e la partita continua. Nei minuti di recupero, occasione per Nagatomo. Il tiro va fuori e Banti manda le squadre a riposo sullo 0-0.

La ripresa inizia sulla scia del primo tempo, anche se il Genoa sembra un po’ meno timoroso. Non a caso al 55′ si vede annullare un goal: Granqvist, aveva anticipato Lucio su una punizione dalla sinistra, ma era in fuorigioco millimetrico. L’equilibrio si rompe al 67′, quando Nagatomo colpisce di testa, su cross di Alvarez, e batte Frey. Al 34’ l’Inter va vicino al raddoppio con Alvarez che, con u sinistro da fuori area, centra in pieno il palo. Tre minuti dopo torna in campo Forlan, che prende il posto di un applauditissimo Milito, nonostante una prestazione deludente. Il pubblico di Genova non dimentica il proprio principe.

Nei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro il Genoa ha una doppia occasione per pareggiare la partita (prima con Rossi dal limite – salva Nagatomo – e poi con Veloso parato da Julio Cesar), ma anche l’Inter ha un’occasione per chiudere i conti, con Frey che chiude bene sul tiro di Pazzini.

Momenti di paura al 38’ del secondo tempo, quando l’arbitro Banti ferma la partita perché a bordo campo si è sentito male qualcuno. Si tratta del capitano del Genoa Primavera, Marchiori, che è stato soccorso immediatamente. Il giovane rossoblù è stato portato via dai barellieri per effettuare ulteriori controlli, ma si dovrebbe trattare soltanto di uno svenimento.

A fine partita l’Inter sorride con le sue due vittorie in una settimana (oltre a quella di stasera, quella con la Fiorentina), tre gol fatti e zero subiti, il Genoa un po’ meno. Terza sconfitta nelle ultime quatto uscite, e un’assenza, quella di Palacio (tornerà solo nel 2012), che si fa sentire troppo. Senza di lui il Grifone non ha mai segnato in tutto quest’anno solare. Un dato su cui riflettere, anche in vista dei due prossimi incontri prima di Natale.

Commenta