Lavezzi: penso solo al Napoli

Una panchina di troppo e i maligni già lo volevano ai ferri corti con società e mister. Alla fine ci pensa stesso lui, il Pocho Lavezzi, a chiudere in silenzio i troppi sapientoni che parlano senza conoscere i fatti. E lo fa dal suo sito ufficiale. “In merito ad alcune indiscrezioni apparse, nella giornata di oggi, su qualche sito internet, – si legge in una nota rilasciata dall’attaccante azzurro – ci tengo a smentire categoricamente di aver avuto un diverbio con il Presidente De Laurentiis”.

I fatti. Per tutta la giornata di mercoledì si sono susseguite notizie, evidentemente false, di un diverbio tra il fantasista argentino e il patron del Napoli. A scatenare il diverbio sarebbe stato il fatto che Lavezzi non avrebbe gradito la fermata ai box di martedì sera, quando il suo posto da titolare è stato preso da Goran Pandev. Ma è lo stesso Pocho a smentire queste voci. “Ho sempre accettato con professionalità le scelte dell’allenatore, compreso ieri sera – dichiara dal suo sito ufficiale – E’ chiaro che mi piacerebbe scendere in campo sempre, ma non mi permetterei mai di mancare di rispetto al Mister, alla Squadra e ai miei compagni”. Parole che, a dirla tutta, trovano conferma anche nelle immagini. Per tutta la partita, infatti, il numero 22 del Napoli è apparso tranquillo e spesso ha scherzato con il compagno di squadra Vargas.

Ma secondo le voci circolate oggi, il diverbio tra l’attaccante e De Laurentiis sarebbe nato anche per motivi legati al mercato. Come si sa il contratto del Pocho prevede una clausola rescissoria di 31 milioni di euro e, sono sempre più insistenti le voci che vorrebbero la partenza dell’attaccante a fine stagione. Tanti i club che lo desiderano: si va dal paris St.Germain al Chelsea, dall’Anzhi alla nostrana Inter. Lavezzi, però, chiude le porte: “Non do peso alle voci di mercato che, da sempre, circondano la mia esperienza a Napoli; sono concentrato solo sulla maglia azzurra e sui traguardi che possiamo raggiungere…la qualificazione alla prossima Champions League e la storica finale di Coppa Italia”. Una boccata di ossigeno per i tifosi partenopei che da sempre appoggiano Lavezzi e che martedì sera hanno accolto l’ingresso in campo del loro beniamino con un’ovazione che ancora risuona nelle orecchie dei presenti. E, probabilmente, anche di Lavezzi.

Commenta