Calciomercato Juventus: chi viene e chi va in attacco

La Juventus 2011/2012 di Antonio Conte fino a questo momento ha fatto benissimo: si gode il primato in classifica e si compiace dei suoi giocatori. Il ritorno al gol di Fabio Quagliarella, poi, ha dato ancor più forza al peso dell’attacco bianconero, ancora però ricco di giocatori non utili e pronti a partire.

A cominciare ovviamente da Amauri, che già in estate doveva essere ceduto, ma rimasto a Torino, rifiutando qualsiasi offerta arrivasse; in particolare a fine agosto un’allettante offerta del Marsiglia era stata rispedita al mittente dal giocatore. In teoria Amauri voleva tentare di convincere Conte a puntare su di lui, ma il tecnico è stato chiaro dal primo momento, affermando che per lui in questa Juventus non ci sarebbe stato spazio. Ora il futuro dell’italo-brasiliano sembra a Genova, sponda rossoblu, ma le piste estere restano sempre aperte.

A cercare Amauri era stata anche la Fiorentina, che però ora sembra più interessata a Vincenzo Iaquinta. L’attaccante calabrese potrebbe essere girato ai viola in cambio dell’arrivo in bianconero di Riccardo Montolivo, il cui contratto scadrà il prossimo giugno. I Della Valle hanno di recente aperto ad una trattativa con la Juventus, e se sul tavolo verrà messo il cartellino di Iaquinta, vista la sterilità delle punte viola, probabilmente l’affare andrà in porto. La società viola ha usato parole di elogio anche nel parlare di Luca Toni, ma non è stato altro che un dolce ricordo dei due straordinari anni di Toni in viola, conditi da quasi 50 gol.

A sorpresa però la Juventus potrebbe anche prendere un nuovo attaccante, che sostituisca uno, o due, dei nomi sopra citati. In particolare Marotta ha puntato l’attaccante della Roma Marco Borriello, che con l’arrivo di Luis Enrique, ha trovato sempre meno spazio, finendo ai margini della squadra. Certo alla Juventus non avrebbe vita facile, anche perchè Toni, Iaquinta e Amauri non sono neanche mai inseriti nelle convocazioni di Conte; per cui Borriello li sostituirebbe solo negli allenamenti quotidiani. Probabilmente la Juventus, oltre a Montolivo, punterà solo all’acquisto di un difensore centrale che possa sostituire Bonucci, spesso distratto e disastroso; a questo proposito si fanno i nomi di Guarin, Alex, ma soprattutto Raul Albiol, non considerato da Mourinho al Real Madrid, che molto volentieri se ne priverebbe.

Marotta ha anche chiarito che la Juve non è mai stata interessata a Tevez, per cui suona ancora più strano l’interesse per altri giocatori: portare Borriello a Torino, dove scalda la panchina gente come Quagliarella e Del Piero, sarebbe il più classico degli acquisti inutili.

Commenta