Rivelazione Catania e ripresa Napoli

Se la corsa scudetto è ormai una questione a due tra Milan e Juventus, a destare l’interesse di tutti gli appassionati di calcio è la lotta per il terzo posto. Lazio, Udinese e Napoli le tre pretendenti, con la prima che dopo la 28^ giornata di campionato conserva solo un risicato punto sulle due inseguitrici appaiate a quota 47. Subito dietro a 41 la Roma (stasera ha la possibilità di allungare contro il Genoa), l’Inter (Milito sbaglia il secondo rigore di seguito in campionato) e il Catania di Montella che, partito per salvarsi, si gioca un posto in Europa. Nelle parti basse tutto immutato, anche se il Novara conquista i 3 punti in casa del Siena. Il Lecce non riesce ad andare oltre l’1-1 con il Palermo, mentre il Parma, perdendo in casa contro il Milan, resta a quota 3, ad un punto della Fiorentina umiliata davanti al pubblico di casa 0-5 dalla Juventus.

Si inizia sabato. In campo le prime della classe, Milan e Juventus. I rossoneri sono di scena al Tardini di Parma dove si impongono sui ducali, grazie ad un goal per tempo. Ad aprire le marcature il solito Ibrahimovic (capocannoniere con 20 reti, tallonato da Di Natale – 19 – e Cavani con 18) che trasforma il rigore concesso dall’arbitro. Nella ripresa è Emanuelson a chiudere i giochi con uno stupendo goal “coast to coast”. Più roboante il successo della squadra di Conte che, dopo quattro pareggi consecutivi, torna alla vittoria al Artemio Franchi di Firenze dove fa ben cinque goal alla squadra di casa: Vucinic, Vidal, Marchisio, Pirlo e Padoin i marcatori.

Brusca frenata per la Lazio, sconfitta 1-0 sul campo del Catania, grazie al goal di Legrottaglie a 11’ dal triplice fischio. Della sconfitta dei biancocelesti potevano approfittare Udinese e Napoli, ma le due squadre non vanno oltre il pareggio nello scontro diretto che è stato il posticipo domenicale. Il Napoli, complice la superiorità numerica, è riuscito a recuperare al doppio vantaggio dei bianconeri grazie ad una doppietta di Cavani, dopo che lo stesso attaccante aveva sbagliato un rigore (media tragica dal dischetto per la squadra partenopea che ne ha sbagliati 5 su 8). Di Pinzi e Di Natale le reti del momentaneo vantaggio dell’Udinese.

Continua il periodo difficile dell’Inter. Archiviata la vittoria della settimana scorsa contro il Chievo, i nerazzurri non vanno oltre lo 0-0 nell’incontro casalingo contro l’Atalanta. E il terzo posto si allontana sempre di più. Secondo successo di fila, invece, per il Novara di Tesser che, dopo l’Udinese, vince anche in casa del Siena: al Franchi decidono i gol di Rigoni e Porcari nel finale. Un successo che, però, non rende meno complicata l’operazione salvezza. Finisce in pareggio tra Lecce e Palermo. Al goal di Di Michele risponde quello di Munoz. Pareggio anche tra Bologna e Chievo. I veronesi vanno in vantaggio con Andreolli e Thereau, ma Di Vaio e Diamanti firmano le reti del pareggio. Torna alla vittoria il Cagliari di Ficcadenti che all’ora di pranzo travolgono il Cesena con una tripletta di Pinilla (su rigore il secondo ed il terzo gol). Stasera ultima partita del 28^ turno con la Roma che ospita il Genoa.

Questa la classifica completa:  Milan 60, Juventus 56, Lazio 48, Napoli 46, Udinese 46, Roma* 41, Inter 41, Catania 41, Bologna 36, Palermo 35, Chievo 35, Cagliari 34, Atalanta 34, Genoa* 33, Siena 32, Fiorentina 32, Parma 31, Lecce 26, Novara 23, Cesena 17 (* una partita in meno).

Commenta