Problemi di bus, a rischio la finale

La finale di Coppa Italia, in programma domenica sera tra Juventus e Napoli all’Olimpico di Roma, rischia di saltare. A dare l’annuncio è stato ieri pomeriggi il Questore di Roma che è intervenuto, in maniera a dir poco spiazzante, in merito alle polemiche dei giorni scorsi su chi dovesse accollarsi il costo delle navette in più che devono essere garantite visto l’enorme afflusso di tifosi previsto.

Dura la presa di posizione del Questore che non transige sulla necessità di un adeguato servizio di trasporto. “O l’Atac fornisce le navette per i tifosi che andranno alla finale di Coppa Italia o non ci sono le condizioni per far disputare la partita”  si legge in un fax che il Questore ha inviato al Viminale, al Prefetto di Roma, al Campidoglio e all’azienda capitolina.

“Sentiti i rappresentanti di di Forze di Polizia, Amministrazioni, Enti ed Aziende circa eventuali ipotesi alternative che possano consentire in condizioni di sicurezza, in assenza di navette, un afflusso e deflusso dei tifosi – si precisa nel testo – non è stato possibile individuare soluzioni idonee. Si prega di valutare l’opportunità di adottare un provvedimento interdittivo dello svolgimento dell’incontro di calcio per carenza di condizioni di sicurezza”.

La notizia è arrivata ieri pomeriggio, a poche ore dal tavolo tecnico, presieduto proprio dal questore Francesco Tagliente, incaricato di fare il punto sulla situazione sicurezza in vista del big match. Incontro durante il quale si è deciso per evitare problemi (vista anche la rivalità tra le due tifoserie e con le tifoserie organizzate di Lazio e Roma) tutti i caselli autostradali di Roma Nord, Est e Sud saranno presidiati dalle forze dell’ordine. Controlli straordinari anche a Termini e Tiburtina. La paura è che possano arrivare tifosi sprovvisti di biglietto a creare problemi nei pressi dell’Olimpico.

Individuate anche due aree di parcheggio per i tifosi che arriveranno nella Capitale con la propria auto: Saxa Rubra per i tifosi napoletani, Cipro per i bianconeri. Regolato anche l’accesso allo stadio, con due itinerari diversi per le tifoserie. I tifosi juventini saranno sistemati tra tribuna Monte Mario, curva e distinti Sud, mentre ai tifosi azzurri sono destinate la tribuna Tevere, i distinti e la curva Nord. L’apertura dei cancelli è prevista per le 17. Mancano tre giorni, ma la febbre comincia a salire.

No Responses - Add Comment

Commenta