Morosini, si recupera il 25 aprile

La 33esima giornata, allunata per la morte di Piermario Morosini, sarà recuperata il 25 aprile, giorno in cui si festeggia la Liberazione. A deciderlo il Consiglio straordinario della Lega che si è riunito ieri a Milano. Niente slittamento del campionato, dunque. Domenica si giocheranno le partite che erano già state previste, quelle della 34esima giornata.

Dopo le sterili polemiche degli ultimi giorni, sembra che la decisione sia arrivata in maniera serena. “La decisione è stata presa con un vasto consenso – ha spiegato il presidente della Lega Maurizio Beretta – è stato un confronto sereno sulla ricerca della soluzione migliore ed ha prevalso l’attenzione nei confronti dei tifosi, nostro punto di riferimento importante, che avevano già prenotato viaggi e spostamenti, e anche delle televisioni. Direi che la soluzione è stata trovata al termine di una riunione abbastanza rapida e con toni costruttivi. Anche l’altra procedura aveva pro e contro ma ha correttamente prevalso questo tipo di scelta. In un’ora scarsa abbiamo deciso: il resto sono dichiarazioni dal sen fuggite”.

Sabato e domenica tutti in campo, dunque. Ma la morte prematura di Piermario Morosini è impossibile da dimenticare. Il presidente della Figc ha disposto che sia osservato un minuto di silenzio, prima delle gare di tutti i campionati di calcio, in programma da oggi fino a domenica 22 aprile, compresi eventuali posticipi.

La Lega di serie B fa di più. Nella prossima giornata del campionato tutti i giocatori scenderanno in campo indossando la maglia numero 25 di Morosini. Ad annunciarlo il presidente della Lega di serie B, Andrea Abodi, che ha anche parlato di sicurezza nel mondo del calcio. ”La sicurezza? Si può sempre fare di più – ha spiegato Abodi – ma se vogliamo dare un senso a tutto quello che è successo, dobbiamo alzare l’asticella dell’attenzione. In tutti i campi di calcio ci sono i defibrillatori. Al di la di quello che è accaduto, che ha sconvolto tutti, nostro compito adesso è trovare soluzioni per salvare la vita di tutti quelli che potranno avere lo stesso problema in futuro”.

Aboldi trova un appoggio nel direttore della Lega Pro, Francesco Ghirelli. “Entro giovedì vogliamo una dichiarazione scritta dai presidenti dei club della disposizione data a inizio stagione della presenza in campo in prima e seconda divisione dei defibrillatori. Se non è così domenica non si gioca”. Ghirelli annuncia anche un intervento a media scadenza: la stesura di un protocollo in collaborazione della federazione medico sportiva che abbia al centro il sistema di gestione dell’emergenza in campo.

E questo è l’obiettivo anche della Commissione per pronto intervento, la cui istituzione è stata decisa dal Consiglio della Lega di serie A. Si tratta di  “una commissione di esperti per individuare gli standard di massimo livello per prevenzione, pronto intervento e assistenza a bordo campo”, spiega il presidente della Lega di serie A Maurizio Beretta, sottolineando che “in Italia il livello è già alto, caratterizzato da qualità e impegno. Pensiamo – ha aggiunto – che ci sia sempre spazio per migliorare, anche grazie alle novità tecnologiche”.

Questo il calendario delle prossime due giornate di Serie A.

34esima giornata:
Sabato 21 aprile ore 18
Chievo-Udinese
Parma-Cagliari

Sabato 21 aprile ore 20.45
Catania-Atalanta
Napoli-Novara

Domenica 22 aprile ore 12.30
Fiorentina-Inter

Domenica 22 aprile ore 15
Cesena-Palermo
Genoa-Siena
Lazio-Lecce
Milan-Bologna

Domenica 22 aprile ore 20.45
Juventus-Roma

33esima giornata (recupero):
Martedì 24 aprile ore 18.30
Atalanta-Chievo
Cagliari-Catania (a Trieste)

Mercoledì 25 aprile ore 12.30
Lazio-Novara

Mercoledì 25 aprile ore 15
Lecce-Napoli
Palermo-Parma
Roma-Fiorentina
Siena-Bologna
Udinese-Inter

Mercoledì 25 aprile ore 18
Cesena-Juventus
Milan-Genoa

Commenta