Messi, Xavi e Ronaldo per il Pallone d’oro

Lionel Messi, Cristiano Ronaldo e Xavi. Saranno questi tre calciatori a contendersi il Pallone d’oro 2011, il trofeo per il miglior giocatore assegnato ogni anno dalla Fifa e dal magazine France Football. La decisione non sorprende. Le candidature dell’argentino e del portoghese sembravano scontate, l’unico dubbio riguardava la terza posizione, guadagnata dal centrocampista spagnolo. Una sfida tutta iberica che infiammerà ancora di più la sfida tra Barcellona e Real Madrid, che tra pochi giorni si sfideranno nel “Clasico”, in programma sabato al Santiago Bernabeu.

Chi sarà il miglior giocatore della stagione? A deciderlo saranno i capitani e i commissari tecnici delle 208 nazioni affiliate alla Fifa, al cui voto si aggiungerà quello dei giornalisti. In realtà le preferenze sono state già espresse, ma la Fifa renderà noto solo più in là  il nome del calciatore che il 9 gennaio, a Zurigo, salirà sul palco per ritirare il famoso premio.

Il favorito, manco a dirlo, è l’attaccante argentino, già vincitore delle ultime due edizioni (l’anno scorso a contendergli il titolo c’erano i due compagni di club Iniesta e Xavi). Riuscirà la “Pulce” a fare il triplete? L’unico ad esserci riuscito fino ad ora è Michel Platini, che si aggiudicò il riconoscimento per tre anni di fila nei primi anni Ottanta (1982, 1983, 1984). A quota tre ci sono anche gli olandesi Johan Cruyff e Marco Van Basten, che però non l’hanno vinto consecutivamente.

L’avversario più temibile per Messi (86 reti segnate fino ad ora) è Cristiano Ronaldo (già vincitore del Pallone d’oro nel 2008) che però si ferma a “solo” 83 goal. Riuscirà a rubargli il trofeo? Staremo a vedere. Ma in ogni caso Messi non avrebbe di che disperarsi. Potrebbe, infatti, portarsi a casa anche il Puskas Award, il premio per il goal più bello dell’anno. I suoi avversari sono Wayne Rooney, stella del Manchester United, e Neymar, attaccante brasiliano in forza al Santos.

Sfida tutta spagnola anche per il miglior allenatore. A contendersi il riconoscimento, infatti, sono Pep Guardiola, tecnico del Barcellona, e José Mourinho, allenatore del Real Madrid. I due, però, dovranno vedersela con Sir Alex Ferguson, che da 25 anni allena il Manchester United.

Spazio anche alle donne. In campo femminile la brasiliana Marta è candidata a vincere per il sesto anno consecutivo il premio di miglior giocatrice del mondo. Proveranno a strapparglielo la statunitense Abby Wambach e la giapponese Homare Sawa. Il premio come miglior tecnico del calcio “rosa“ se lo contendono invece Bruno Bini (Francia), Norio Sasaki (Giappone) e Pia Sundhage (Usa).

Commenta