Lippi e la sfida cinese

Noi di Figoo lo abbiamo anticipato più di un mese fa, ma ora è ufficiale: Marcello Lippi è il nuovo allenatore del Guangzhou Evergrande. Il sessantaquattrenne allenatore viareggino ha firmato un contratto di due anni per una cifra che si aggira intorno ai dieci milioni di euro a stagione. La presentazione dell’ex commissario tecnico della nazionale italiana, campione del mondo nel 2006, è avvenuta ieri e Lippi si è detto “molto fiducioso” di fare del Guangzhou una squadra forte anche a livello internazionale e non solo in patria.

Il Guangzhou Evergrande, infatti, dopo 10 giornate è già in testa alla classifica con 22 punti e si è qualificato agli ottavi della Champions League asiatica (dovrà vedersela con il Tokyo). Buoni risultati frutto anche del lavoro del suo predecessore, Lee Jang-Soo, che Lippi ha voluto ringraziare apertamente: “col suo duro lavoro la squadra è migliorata tantissimo negli ultimi due anni e partendo dalla base che ha creato possiamo avere ancora più successo”.

A tal proposito l’allenatore italiano ha anche anticipato quelli che saranno i suoi obiettivi. “Voglio portare il moderno stile di gioco italiano in Cina – ha dichiarato durante la conferenza stampa di presentazione – Comincerò a lavorare oggi stesso, come ho fatto alla Juve e all’Inter. La cosa più importante è introdurre i concetti del calcio italiano in Cina, ci sarà bisogno della passione di tutti ma sono fiducioso. Prometto di lavorare col massimo della passione e della mia professionalità”.

Un obiettivo ambizioso, ma il mister può contare su un’ottima squadra di cui fanno parte, non solo il 26enne attaccante brasiliano Cleo, ma anche e soprattutto su Dario Conca e Lucas Barrios. Conca è un trequartista argentino di 29 anni, ingaggiato lo scorso luglio dal Fluminense. Barrios, che vanta il titolo di miglior bomber del 2008, invece, è un acquisto delle ultime ore: è stato preso nelle scorse settimane dal Borussia Dortmund per circa 8,5 milioni di euro e arriverà in Cina soltanto il prossimo mese.

Durante la conferenza stampa Lippi ha anche spiegato come si è arrivato all’accordo. “I primi contatti risalgono a quattro mesi fa – rivela l’ex ct azzurro – Il presidente Xu Jaiyin e il vicepresidente Liu Yongzhuo hanno dimostrato grande voglia di collaborare”. Il mister, poi, rivela di aver già “visto diverse partite del Guangzhou in campionato e in Champions”, insomma di aver studiato prima di accettare questa nuova sfida. Sarà una scelta vincente?

Commenta