Lavezzi out, è il mese di Pandev

Tegola in casa Napoli. L’infortunio rimediato da Lavezzi al 56’ di Napoli -Roma, posticipo della 16esima giornata di Serie A vinto dalla squadra capitolina per 1-3, è più grave del previsto. È lo stesso Pocho a rivelarlo tramite il social network Twitter: “Buongiorno, volevo comunicarvi che ho avuto un stiramento. Il tempo di guarigione è di 4 settimane, saluti”.

L’attaccante argentino, dunque, salterà sicuramente la sfida di mercoledì in casa contro il Genoa (recupero della prima giornata di campionato) e andrà in vacanze anticipate. Un appuntamento ormai fisso per l’idolo della tifoseria azzurra. È la quarta volta consecutiva, infatti, che Lavezzi salta la partita prima di Natale.

Gli anni scorsi a determinare la pausa forzata era stata una squalifica. Anche ieri il Pocho era diffidato, una cosa che aveva “preoccupato” i più maliziosi, ma questa volta non è stato un cartellino giallo di troppo a tenere lontano l’attaccante dal rettangolo verde, bensì un seccante infortunio che lo ha costretto anche ad uscire anzitempo dal campo.

Gli accertamenti hanno poi evidenziato un’ “elongazione del retto femorale della coscia destra” che costringerà l’argentino a stare lontano dai campi per almeno 4-5 settimane. Il rientro dovrebbe avvenire, infatti, il 22 gennaio contro il Siena.

In casa Napoli, però, l’umore non è eccessivamente basso. La pausa natalizia questa volta gioca a favore degli azzurri. Con la Champions ferma, saranno davvero pochi gli appuntamenti che Lavezzi dovrà saltare e Pandev già scalpita per prendere il suo posto. L’attaccante macedone ha già dimostrato di attraversare un momento di forma eccezionale e potrà dimostrarlo già mercoledì, quando si giocherà il recupero della prima giornata di campionato saltata per lo sciopero dei calciatori.

A gennaio, inoltre, si riapre il calciomercato e sembra ormai certo l’arrivo in azzurro del ventiduenne cileno Eduardo Vargas. Spetterà a loro due non far rimpiangere Lavezzi. Un’impresa non da poco calcolando l’affetto dei tifosi per il Pocho e la velocità e la determinazione che il campione argentino mette in campo in ogni partita. Ci riusciranno? È solo questione di tempo. E di vittorie.

Il Napoli, infatti deve tornare a vincere, già da mercoledì contro il Genoa, per alimentare la corsa verso lo scudetto. Le prestazioni poco brillanti offerte in campionato dai ragazzi di Mazzarri, hanno fatto scivolare la squadra azzurra al sesto posto in classifica, a 12 punti dalla Juventus capolista. Numeri che allontanano sempre di più il sogno scudetto. Ma si sa, la speranza è l’ultima a morire. Soprattutto a Napoli.

Commenta