Euro 2012: Italia – Inghilterra 4-2 di rigore

C’è stato bisogno dei calci di rigore per decidere la quarta semifinalista degli Europei 2012 e alla fine a sorridere è l‘Italia che batte l’Inghilterra per 4-2. Decisivi la parata di Buffon su Cole e l’ultimo rigore segnato da Diamanti. In semifinale (giovedì 28, ore 20.45) gli azzurri dovranno vedersela con la Germania che, nell’altro quarto, ha umiliato la Grecia 4-2.

Nessuna sorpresa nell’Italia schierata da Cesare Prandelli che, come annunciato, schiera Riccardo Montolivo al posto di Thiago Motta. In attacco spazio alla coppia titolare formata da Balotelli e Cassano. Neanche il tempo di iniziare e l’Italia già si rende pericolosa: al 3′ De Rossi calcia fortissimo di esterno sinistro, ma la palla si ferma sul palo. Immediata la replica degli inglesi: due minuti dopo Johnson conclude centralmente da due passi con Buffon che blocca in due tempi. E’ l’unica azione dell’Inghilterra. Col tempo, infatti, crescono gli azzurri che dominano, letteralmente, la partita e hanno l’unico demerito di non riuscire a concretizzare la netta superiorità.

Le cose non cambiano nella ripresa che si apre ancora con De Rossi che di nuovo al 3′ si divora il gol del possibile vantaggio, mettendo fuori da due passi. Continua il monologo azzurro e Hodgson inserisce Walcott e Carroll per dare maggiore peso all’attacco dei suoi. Prandelli risponde con Diamati per Cassano. Fuori anche De rossi, costretto a lasciare per un infortunio. Al suo posto Nocerino, ma il leitmotiv della gara non cambia. Nel finale esce per crampi anche Abate, sostituito da Maggio. Si va ai supplementari.

L’Inghilterra si chiude in difesa e l’Italia va alla perenne ricerca del goal. Nel primo tempo, però, arriva solo un altro palo (cross di Diamanti per Nocerino che finisce sul legno), mentre il goal arriva al 10′ del secondo tempo supplementare con Nocerino che, però, è in fuorigioco. Quasi scontati i calci di rigori. Inizia Balotelli, cui risponde Gerrard. Poi sul dischetto va Montolivo che sbaglia. Rooney porta in vantaggio i suoi, ma il cucchiaio di Pirlo e l’errore di Young che manda la palla sulla traversa pareggiano i conti. Nocerino non sbaglia, lo fa, invece, Cole. Il rigore decisivo è sui piedi di Diamanti che insacca Hart e regala agli azzurri la semifinale contro la Germania.

Nell’altra semifinale, invece, derby iberico tra il Portogallo di Cristiano Ronaldo (che ha eliminato per 1-0 la Repubblica Ceca) e la Spagna campione in carica e campione del mondo che ha battuto nei quarti la Francia per 2-0.

Commenta