Impegni europei per Napoli e Inter

Vigilia di Champions per Napoli e Inter. Le due squadre italiane saranno infatti impegnate domani rispettivamente contro il Manchester City e il Trabzonspor. Impegno casalingo per la squadra allenata da Mazzarri che ospiterà al San Paolo la corazzata inglese di Mister Mancini. Trasferta in Turchia, invece, per i nerazzurri che dovranno fare a meno di Sneijder.

Il centrocampista olandese si è infatti infortunato sabato, poco prima del fischio d’inizio della partita contro il Cagliari (vinta poi dalla squadra di Ranieri per 2-1). Lo staff medico ha diagnosticato uno stiramento di secondo grado che terrà il ventisettenne olandese fuori dai campi  almeno 20 giorni.

Una tegola per Ranieri che perde uno dei suoi giocatori migliori, proprio alla vigilia di una partita fondamentale. L’Inter, infatti, deve vincere per mettere a sicuro il passaggio del turno e prendersi la rivincita contro una squadra più che modesta che, però, all’andata si impose per 1-0 a San Siro. La vittoria è fondamentale anche in ottica calciomercato.

Passare il turno, infatti, permetterebbe ai nerazzurri di ottenere un compenso di circa 3 milioni di euro, una cifra che andrà ad aggiungersi ai 10 milioni di euro circa già presi per le partite delle scorse settimane, e che permetterebbe di fare degli acquisti a gennaio. Sul taccuino del direttore sportivo Piero Ausilio c’è il riscatto della seconda metà del cartellino del nazionale slovacco Kucka, attualmente in comproprietà con il Genoa, e il nome di Juan Jesus, terzino sinistro – difensore centrale in forza all’Internacional di Porto Alegre.

Diversa la situazione per la squadra allenata da Mazzarri. All’andata finì 1-1 con il Napoli che impressionò, riuscendo addirittura a passare in vantaggio all’Etihad Stadium. Un risultato inaspettato che mostrò tutto il valore della compagine partenopea. Il Napoli giocò una partita perfetta ed è chiamato a rifarlo anche domani.

Gli azzurri potranno contare sull’appoggio del proprio pubblico (al San Paolo sono attesi più di 60 mila spettatori e si prospetta un altro pienone dopo quello con il Bayern Monaco dello scorso 18 ottobre), ma il Manchester fa paura e le statistiche non sorridono di certo ai partenopei che hanno vinto una sola volta nelle ultime quattro gare.

La partita col Manchester quindi diventa fondamentale anche per mettere la parola fine alla crisi di gol che sta attraversando l’attacco azzurro. Il tridente Hamsik – Lavezzi – Cavani non è però messo in discussione da Mazzarri che lo riproporrà anche per la sfida contro il City. Una sfida che diventa fondamentale anche per i progetti futuri.

Con la vittoria gli azzurri non avrebbero la matematica certezza del passaggio del turno, ma farebbe un grande salto avanti soprattutto in vista dell’ultimo turno (il Napoli giocherà in casa del Villareal, ultimo del girone, mentre il City, diretto concorrente della squadra azzurra, dovrà vedersela contro il Bayern Monaco). E come per l’Inter, dal passaggio del turno dipenderà anche la campagna di rafforzamento. De Laurentiis, infatti, effettuerà acquisti a gennaio solo se avrà la certezza della Champions.

Scenderà in campo mercoledì, invece, l’altra italiana impegnata in Champions League, il Milan che a San Siro ospiterà il Barcellona di Messi e Fabregas.

Commenta