Volley: in gioco c’è Londra

La vittoria vale molto più del gradino più alto del podio. La vittoria fa rima con Londra. Proprio per questo il torneo di qualificazione che prende il via questo pomeriggio a Sofia è importantissimo. Permetterebbe agli azzurri del volley di volare nella capitale britannica, senza dover partecipare ad un altro torneo (il prossimo è in calendario dall’8 al 10 giugno a Verona, e potrebbe avere tra i protagonisti il Pakistan e la Repubblica Ceca).

Si tratta di un torneo di tutto rispetto. La squadra italiana, guidata dal commissario tecnico Mauro Berruto, è stata inserita nel girone B e sfiderà nell’ordine la  Finlandia (oggi alle 16:30 ora italiana), la Germania (giovedì ore 19.45) e la Slovacchia (venerdì ore 16.30). Nel girone A ci sono i padroni di casa della Bulgaria, la Serbia, la Spagna e la Slovenia. Le prime due di ogni pool accederanno alle semifinali, ma per gli azzurri, che vengono dalla buona prova nella World Cup giapponese, è la finale. Una finale dove giocarsi l’unico posto in palio.

E’ ottimista il ct Mauro Berruto, che punta sulla buona condizione di gran parte del gruppo, impegnato in un finale di stagione molto combattuto: “Sono fiducioso e penso che a Sofia sia possibile qualificarsi. C’è grande determinazione”. Dello stesso avviso anche il capitano Cristian Savani: “Si tratta di un torneo breve, ma difficile. Nella prima fase la squadra più temibile mi sembra la Germania. Poi con ogni probabilità dovremmo battere pure Bulgaria e Serbia, non so in quale ordine. Sono convinto che abbiamo le nostre possibilità, per realizzarle dobbiamo esprimerci al meglio”.

Questo pomeriggio la prima battaglia contro la Finlandia. Si tratta di un avversario fisicamente messo bene ma che non ha una qualità tale per impensierire gli azzurri, come dimostrano le ultime due vittorie agli Europei.

Più impegnativa la sfida di giovedì contro la Germania, guidata dal tecnico belga del Noliko Maaseik Vita Heynen, che ha già fatto vedere buone cose in un torneo preolimpico contro Francia, Repubblica Ceca e Belgio. L’uomo in più è Robert Kromm, che gioca nella Marmi Lanza Verona dove quest’anno ha raggiunto gli oltre 400 punti personali.

Venerdì sfida con la Slovacchia, presente a questo torneo solo grazie al ripescaggio avvenuto perché Russia e Polonia si sono già qualificate alle Olimpiadi durante la World cup dello scorso novembre.

Nell’altro girone, i favoriti sono i padroni di casa della Bulgaria e i campioni d’Europa della Serbia con Spagna e Slovenia pronte a dare battaglia. Tutte le partite dell’Italia saranno trasmesse in diretta su RaiSport 1.

Commenta