Europei di nuoto, secondo oro per gli azzurri

Nella terza giornata di Europei arriva il secondo oro per la spedizione azzurra. A portarlo a casa è Gregorio Paltrinieri che ha dominato la finale dei 1500 stile libero, concludendo la gara in 14’48”92. Un tempo eccezionale che si avvicina pericolosamente al al record italiano e che consente al nuotatore diciassettenne di ottenere il pass per le Olimpiadi Londra (personale abbassato di quasi 14″). Alle spalle del ragazzone di Carpi, due ungheresi: Gergo Kis con 14’58″15 e Gergely Gyurta con 15’04″38. Solo quarto l’altro azzurro in gara, Samuel Pizzetti, con 15’09″83. Grande la gioia di paltrinieri a fine gara. “Non me l’aspettavo, soprattutto il tempo. Sono contentissimo, ero entrato in acqua per fare il tempo per le Olimpiadi e puntavo andare sotto i 15′ – racconta –  Sapevo che altri andavano forte e allora son subito partito sul passo veloce, dopo i 1000 ho inizato a sentire la fatica e ho cercato di tenere”.

Stacca il pass per Londra anche Arianna Barbieri che, nelle batterie di ieri mattina ha stabilito il nuovo record italiano nei 100 dorso femminili con il tempo di 1’00″26. Nelle semifinali, poi, Barbieri ha nuotato in 1’00″52, terzo tempo complessivo, un risultato che fa ben sperare per la finale di oggi. Nella stessa finale ci sarà anche Carlotta Zonkova con il settimo tempo. Non ha raggiunto la finale degli 800 stile libero, invece, Alessia Filippi. Per lei nono tempo. Meglio di lei ha fatto la compagna di squadra Martina De Memme (8’41″46) che si è qualificata con l’ottavo posto. Nuoterà la finale dei 200 rana Flavio Bizzarri che ha ottenuto il quinto tempo assoluto in semifinale con 2’12″03. In vasca per una finale anche Francesco Pavone che accede alla finale dei 200 farfalla con il quarto tempo assoluto nelle semifinali (1’57″05) e Mirco Di Tora che ha centrato la finale dei 50 dorso ottenendo il secondo miglior tempo in semifinale con 25.23.

Ieri, però, sono scesi in vasca anche altri azzurri. Settima posizione per Alex Di Giorgio (1’49″45) nei 200 stile libero, vinti dal tedesco Paul Biedermann (già oro nei 400). Settimo posto anche per Chiara Boggiato (1’08″82) nei 100 rana donne vinti da Sarah Poewe in 1’07″33. Si ferma ai piedi del podio dei 100 stile libero Alice Mizzau (55″03). La gara è stata vinta dalla svedese Sarah Sjoestroem (53″16). Solo ottavo Federico Turrini (2’02″50) nei 200 misti uomini vinti dall’atleta di casa Laszlo Cseh in 1’56″66.

 

Commenta