Calcio a 5, l’Italia batte la Romania

La nazionale italiana di calcio a 5 continua a macinare successi e dopo essersi qualificata matematicamente agli spareggi con una giornata d’anticipo, grazie alla rotonda vittoria contro la Bulgaria (10-1 il risultato finale), vince anche l’ultima partita del girone e chiude al primo posto. Un primato che permetterà ai ragazzi guidati da Mister Menichelli non solo di giocarsi il play off decisivo contro una seconda classificata di un altro girone, ma anche di disputare il ritorno davanti al pubblico di casa.

Determinante è stata la vittoria contro la Romania per 2-4, ma dopo la goleada rifilata sabato alla Bulgaria, che ha garantito all’Italia una migliore differenza rete nei confronti della Romania, sarebbe bastato anche solo un pareggio per assicurarsi la prima posizione.

Gli azzurri, però, hanno fatto di più e davanti ad oltre 4500 spettatori hanno battuto la Romania, che ha dimostrato di essere una squadra ostica, dotata di una grande fisicità. Il primo tempo, infatti, termina con una solo goal di vantaggio, arrivato grazie ad una grandissima rete in acrobazia di Fortino.

Nella ripresa gli azzurri arrivano subito al raddoppio con Patias, sfruttando anche la decisione dei romeni di schierare il portiere di movimento. Decisione che permette agli avversari di andare in rete con Stoica e di accorciare le distanze. A questo punto arriva il terzo goal per la nazionale italiana, siglato da Vampeta, ma la Romania accorcia di nuovo  le distanze grazie alla doppietta di Stoica. Nel finale la rete di Forte, tiro dalla distanza che beffa il portiere di movimento romeno fuori dai pali, chiude la partita e porta gli azzurri al primo posto del girone.

Grande soddisfazione da parte di Menichelli. “Abbiamo chiuso bene il girone, ci tenevamo a qualificarci come primi – ha dichiarato il tecnico azzurro – soprattutto per dare una grande gioia al pubblico che ci ha sostenuto e che è stato davvero eccezionale”. “La Romania è una delle squadre più forti in Europa – continua – per noi averla battuta è motivo di soddisfazione, come lo è anche vedere un lavoro concretizzato e poter accedere alla seconda fase delle qualificazioni mondiali”.

“Passare come primi ci permette di sperare in un sorteggio più semplice – conclude Menichelli – poi è sempre la qualificazione a un campionato del mondo e quindi si incontrerà comunque una squadra di livello”.

La squadra italiana, quindi, conferma lo splendido momento di forma e accresce anche la propria consapevolezza: è forte e può diventarlo ancora di più in vista del play off.

Commenta