Calcio a 5: Italia-Norvegia vale il mondiale in Thailandia

La Puglia è pronta a festeggiare l’Italfutsal. Gli azzurri del calcio a 5 stasera scenderanno in campo al Pala San Giacomo di Conversano (Bari) per staccare il pass per i campionati del mondo che si disputeranno in Thailandia dal 1 al 18 novembre prossimi. Di fronte ci sarà la Norvegia regolata a domicilio, due settimane fa, per 5-0. Un ribaltone è quasi impossibile. Troppo forti gli azzurri per gli scandinavi, che sono nuovi di questa disciplina. Enorme il divario tattico: basti pensare che la squadra norvegese si affida a molti giocatori provenienti dal calcio.

A casa Italia la tensione resta alta e mister Roberto Menichelli, che stasera festeggerà la cinquantesima panchina con l’Italfutsal, pur consapevole della superiorità azzurra, è intenzionato a non fare sconti agli avversari. L’Italia si è allenata con continuità, fermandosi soltanto nella giornata di Pasqua. Il pubblico di casa si attende una grande prestazione.  Mister Menichelli ritrova Gabriel Lima (Asti), ma deve rinunciare ad Alessandro Patias (Asti), che si è fatto male nell’ultimo allenamento.

Nei 12 potrebbe esserci spazio anche per l’idolo di casa Luca Leggiero (Sport Five Putignano), cresciuto proprio a Monopoli a pochissimi chilometri da Conversano. Menichelli, come di consueto, scioglierà le riserve soltanto a poche ore dal match. Previsto il tutto esaurito per i 4 mila posti del palazzetto costruito in occasione dei giochi del Mediterraneo nel 1997. In tv, invece, sarà possibile seguire la gara in diretta su RaiSport2. Calcio d’inizio alle 20,30.

Intanto già ci sono i primi verdetti ufficiali. Ucraina e Serbia sono le prime due nazionali europee ad aver staccato il passaporto per i Mondiali. Gli ucraini dopo essersi imposti per 4-0 in Romania, hanno rischiato la clamorosa eliminazione in casa, essendo stati sconfitti per 4-1. I serbi, invece, hanno eliminato l’Ungheria.

In Thailandia ci saranno anche i vice campioni d’Europa della Russia, che a fatica hanno avuto la meglio sull’Azerbaigian. Vittoriosi fuori casa per 3-2, i russi hanno pareggiato in casa 2-2. Con un piede e mezzo in Thailandia anche i pluricampioni della Spagna, 4-0 nella gara di andata alla Slovacchia, e il Portogallo: 7-1 alla Bielorussia. A completare il quadro Repubblica Ceca-Slovenia. All’andata vittoria slovena per 2-0.

Commenta